Rete180

rete180mn@gmail.com

Seguici su

Sabato, 08 Ottobre 2016 15:18

No alla contenzione nei luoghi di cura

Questa mattina raccolta firme E tu slegalo subito al mercato contadino.

La contenzione si nasconde nei luoghi della cura. Una pratica che è il terrore e l'incubo di uomini e donne, di vecchi e bambini, di tutti quelli che vivono la fragilità delle relazioni , il dolore della solitudine, l'isolamento, il peso insopportabile della loro esistenza.

La contenzione non solo impaurisce, ferisce, umilia chi la subisce, ma anche gli operatori sanitari (medici, infermieri), che, non più soggetti portatori di competenze, affettività, relazioni, sono ridotti ad un ruolo di freddi custodi.. Bisogna liberare entrambi, abolendo le fasce. La rabbia, il dolore, l'impotenza, l'umiliazione che le persone legate devono vivere sono così profondi che a fatica si riescono a raccontare.

Eppure ci sono luoghi in Italia dove è stata abbandonata e le porte sono aperte. Luoghi dove sono evidenti pratiche e organizzazione dei servizi rispettose ella persona, della disnigità e dei diritti di tutti, utenti e operatori.

E' possibile allora immaginare luoghi della cura dove la Costituzione repubblicana vincoli l'agire quotidiano e in cui l'esercizio difficile e paziente della democrazia renda impensabili fasce, reti e porte blindate?

Programma:

slegalo 3 ante compresso Pagina 2

Last modified on Sabato, 08 Ottobre 2016 17:23

Media

Sito ospitato da dpm web&seo

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito